SE QUESTO E’ UN UOMO

 DOMENICA 26 GENNAIO 2020 il COMUNE DI MIRANO  con il CENTRO PACE LEGALITA’ “SONJA SLAVIK”  ha celebrato la GIORNATA DELLA MEMORIA istituita per ricordare le vittime della Shoah, con la lettura pubblica partecipata di passi scelti di “Se questo è un uomo” di Primo Levi
La registrazione filmata  in dieci parti è visibile  sul canale YouTube del Centro Pace e ai seguenti link
PRIMA PARTE: INTRODUZIONE. https://youtu.be/9NjCOKBDjoI
SECONDA PARTE: IL VIAGGIO. https://youtu.be/o_xO6F3uz7k
TERZA PARTE: SUL FONDO. https://youtu.be/qi3C-DEpzRU
QUARTA PARTE: INIZIAZIONE. https://youtu.be/oS33VShSPpg
QUINTA PARTE: LE NOSTRE NOTTI. https://youtu.be/JL5bb_Kppu0
SESTA PARTE: IL LAVORO. https://youtu.be/ZscAwbKBz2I
SETTIMA PARTE: ESAME DI CHIMICA e IL CANTO DI ULISSE. https://youtu.be/YvjPkOhiESE
OTTAVA PARTE: FATTI DELL’ESTATE e OTTOBRE 1944. https://youtu.be/rryf7RcFHwU
NONA PARTE: L’ULTIMO. https://youtu.be/MxPnW83CWD4
DECIMA PARTE: I SOMMERSI e I SALVATI. https://youtu.be/U_06N78vHO8

GIORNATA DELLA MEMORIA 2020

  Domenica 26 gennaio 2020 a Mirano in Piazza Piazza Martiri della Libertà,  dalle 10.00 alle 12.00, lettura pubblica partecipata con accompagnamento musicale di “Se questo è un uomo” di Primo Levi

MARTEDI 17 DICEMBRE A MIRANO DALLE 18 ALLE 20

              

Martedì 17 dicembre dalle 18,00 alle 20,00 a Mirano, alla “sala Milan”,  in fondo a Via Gramsci nella Casa della Musica, il  Centro Pace Legalità “Sonja Slavik” saluterà il prossimo 2020 con l’evento  “100mila poeti per il cambiamento” contro la guerra in Kurdistan, per augurare al mondo un meraviglioso anno di pace, con il bando totale alle armi nucleari chiesto dai Sindaci-Mayors for Peace!

Poesia con Gulala Salih – Musica con Giulia Rossato – Buffet Solidale curato da Bandera Florida

La cittadinanza è invitata

 

AL BANDO TUTTE LE ARMI NUCLEARI!

Il 6 agosto 1945 iniziò l’era atomica con la distruzione in un attimo di un’intera città. Noi viviamo in quest’era. Oggi è possibile distruggere in pochi minuti l’intera umanità!

RICORDIAMO! AL BANDO TUTTE LE ARMI NUCLEARI!

LUNEDI 5 AGOSTO a MIRANO in PIAZZA MARTIRI DELLA LIBERTA’

ALLE ORE 11,05 FLASH-MOB PER NON DIMENTICARE

DOMENICA 12 MAGGIO FESTIVAL DEL VOLONTARIATO FESTA DELLA PACE

Il Centro Pace Legalità “Sonja Slavik”  al Festival del Volontariato – Festa della Pace di Mirano

LUNEDI 6 MAGGIO h 20,30 SALA CONFERENZE – VILLA ERRERA

Presentazione delle Associazioni del Centro Pace

Lettura scenica sui diritti umani con le ragazze e i ragazzi del Liceo Majorana-Corner

DOMENICA 12 MAGGIO h 9,00-19,00 

PIAZZA MARTIRI DELLA LIBERTA’   Festa in piazza

Laboratori per bambini e ragazzi a cura di Emergency e Bandera Florida

h 11,30 Lancio di palloncini colorati con Pensieri di Pace

ECHI DI DIRITTI ECHI DI PACE

DOMENICA 14 APRILE dalle 15 alle 20

MIRANO – PARCO di VILLA BELVEDERE

arte e musica per dare eco ai diritti umani e alla pace

LABORATORI E GIOCHI per bambini e adulti nel Porticato

Inaugurazione della MOSTRA D’ARTE  “ECHI DI PACE” in Barchessa

TALENT SHOW nel Teatro di Villa Belvedere

DOPPIO APPUNTAMENTO GIOVEDI 28 FEBBRAIO

Cioccolato da gustare e da raccontare….

Il Centro Pace a Mirano invita tutte e tutti domani, alle 17 alla Bottega di Bandera Florida in piazza Aldo Moro per degustare il cacao non violento, e alle 21 al Centro Civico A. Masenello di via Paganini per discutere di Diritti Umani e narcotraffico con Sara Ongaro della cooperativa sociale “Quetzal” di Modica

L’EUROPA RISPONDE (?)

Sabato 23 febbraio 2019 alle 16.00 al Teatro di Villa Belvedere di Mirano discutiamo di Europa con Elly Schlein (europarlamentare), Edoardo Patriarca (senatore della Repubblica) e Lorenzo Biagi (antropologo).

Nel periodo dei social, dove le informazioni scorrono veloci e spesso non sono obiettive, è importante soffermarsi per riflettere sul futuro della nostra società. Per questo, “L’Europa risponde (?)” vuole essere un momento di riflessione sull’Europa, per comprenderla da tre punti differenti: una visione interna, uno sguardo nazionale ed una riflessione antropologica.

In tale occasione, i relatori trarranno spunto da alcune domande pervenute dalle associazioni, dagli studenti e dalle varie realtà del territorio. Questo elemento di “originalità” e la volontà di rendere la cittadinanza parte attiva di un processo riflessivo hanno offerto lo spunto per il titolo di questa iniziativa.